Cerca nel blog

venerdì 15 ottobre 2010

USA: la psicologa Mary Hein cerca di manipolare un paziente per spingerlo ad uccidere suo marito. Rischia 20 anni di carcere

Mary Hein

La donna che vedete in foto si chiama Mary Hein, ha 45 anni e fino a poco tempo fa era impiegata come psicologa presso la Oakwood Clinical Associates di Kenosha, nello stato del Wisconsin. Ora rischia una condanna a 20 di carcere.

Per comprendere i fatti che hanno portato a questa situazione dobbiamo tornare indietro di qualche mese, per la precisione al novembre 2009.

Un uomo, la cui identità non è stata resa nota, viene arrestato con l’accusa di guida in stato d’ebbrezza e viene invitato a fare terapia con la Hein.

La donna, però, ha un piano: far uccidere suo marito e l’uomo inviatole dalle autorità sembra essere il sicario perfetto.

Così, tra il novembre 2009 e il gennaio 2010, la Hein, grazie alle sue abilità, le prova tutte per convincere l’uomo ad uccidere suo marito.

Inizia un percorso di ipnosi e di lavaggio del cervello che va avanti per mesi: c’è di mezzo anche il sesso, la droga e la promessa di dividere con l’uomo i 500 mila dollari dell’assicurazione sulla vita del marito.

L’uomo, alla fine, capisce qual è il piano della Hein e denuncia il tutto alle autorità.

La Hein viene arrestata ed ora rischia una condanna a 20 anni di carcere.

[Fonte crimeblog.it]

Nessun commento:

Posta un commento